Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2014

FELICE 2015

I tempi duri non lasciano certo molto spazio all’ ottimismo, tuttavia come ciclisti, noi sappiamo come si prende il vento in faccia, noi sappiamo stare in equilibrio... e così affronteremo le curve che ci riserverà il nuovo Anno 
FELICE 2015


Un vero Paradiso per bimbi in Bicicletta

A Garbagnate Milanese si è svolta la Sesta Prova del Criterium Palzola, una classica che si svolge nel Parco dei Bambini già teatro in passato di gare titolate. Organizzata dalla mitica Garbagnatese che non ha certo bisogno di presentazioni visto che, con i suoi  cinquatacinque anni, è una delle più antiche e storiche del nostro movimento, anche in fatto di accoglienza, ristori, premiazioni e allegria la … Ciclistica, come viene confidenzialmente chiamata la Garbagnatese,  e anche il percorso è uno dei più belli del circuito, quasi interamente disegnato all’interno del parco, un vero Paradiso per i bimbi.


Praticamente uguale al G.S. Solbiatese , che infatti era presente la brava e giovanissima Giovanna!


Il Presidente Achille Bernareggi e tutti suoi uomini hanno preparando tutto nel migliore dei modi, come da tradizione e le premiazioni, corpose come al solito, effettuate all’interno dell’accogliente palestra. - See more at: http://www.pedaletricolore.it


Un Ciclodromo per la Valle Olona

Il Gruppo Sportivo Solbiatese ha nel cuore da sempre, la promozione e lo sviluppo dell' attività sportiva ciclistica nell' ambito giovanile. Il problema sempre più presente per la pratica di questo sport, soprattutto per i bambini, è la non sicurezza sulle strade, sempre più trafficate e poco strutturate per l' esercizio dell' attività ciclistica agonistica. si è constatato che, le associazioni ciclistiche giovanili, dotate di un ciclodromo riservato hanno un riscontro positivo con un incremento di tesserati.

In virtù di quanto esposto. Il Gruppo Sportivo Solbiatese aveva elaborato un progetto preliminare per la realizzazione di un ciclodromo comunale in quello che ritiene l' anfiteatro storico e naturale del ciclismo solbiatese, conosciuto in tutta Italia, e non solo, dagli amanti di questo sport, ovvero l' area compresa tra la via Don Giovanni Calvi ed il fiume Olona.



Il ciclodromo in progetto risponde ai requisiti richiesti dalla Federazione Ciclistica Ita…

Questo libro racconta la Storia di ...

Amici del Gamba, ha scelto di pubblicare un foto libro per celebrare tutti i momenti passati insieme a voi, la nostra e le vostre storie.

 "Questo libro racconta la storia di tante persone, di un paese Olgiate Olona, di un fiume l’Olona, con i suoi luoghi più significativi come la chiesa di SS. Stefano e Lorenzo, San Genesio, San Gregorio, Sant’Antonio ed ancora il vecchio portale d’ingresso del Municipio.
 Luoghi che sono mutati con il passare degli anni e che hanno sopportato l’incuria del tempo e la devastazione delle guerre ma che ritroviamo oggi piacevolmente restaurati, testimonianza della tenacia dell’uomo, dei suoi sacrifici e delle sue fatiche. Vecchi mattoni che hanno visto il passare veloce degli atleti dell’Handbike e delle biciclette, hanno sorriso benevolmente alla loro fatica compreso il loro sudore ed impegno. Gli atleti sono sfrecciati tra antichi muri, case storiche e nuovi agglomerati, industrie ed opifici, ripercorrendo il cammino della nostra storia. L’Olona h…

Donne, Bici e...Varesotto

«Il ciclismo? Non è roba da donne». Lo diceva Alfredo Binda, campione di un ciclismo epico e al limite dell’umano: e il destino ha voluto che proprio a lui, all’eroe di Cittiglio, venisse intitolata la gara più importante del ciclismo femminile in Italia. A far la rivoluzione, a Cittiglio, piccolo paese della provincia di Varese, ci pensò una giovane maestra elementare, ai primi anni Cinquanta: fu la prima donna ad acquistare una bicicletta e a usarla per spostarsi in paese. E a nulla valse l’ira del parroco, che tuonava dal pulpito e gridava allo scandalo. Ormai, la rivoluzione era cominciata e non c’era verso di arrestarla.

Poi, sempre nel Varesotto, si disputarono le prime gare vere e proprie: erano gli anni Sessanta e, le corse femminili, radunavano grandi folle di curiosi, ma anche tanti contestatori benpensanti. «Tornate ai fornelli! Andate a fare la calzetta!» gridavano non pochi scalmanati, tra il pubblico. Tuttavia, la rivoluzione proseguì, con il braccio muscoloso da operaia…

Se hai pedalato a Solbiate...

Oggi Alice Maria Arzuffi ha conquistato a Lorsch, in Germania, la Medaglia di Bronzo agliEuropei di Ciclocross donne under e junior in categoria unica. La gara vibrante e spettacolare è stata vinta dall’olandese Sabrina Stultiens (seconda l’anno scorso alle spalle della sfortunata connazionale Annefleur Kalvenhaar deceduta ad agosto durante una gara di Coppa del Mondo di Mtb), che ha regolato la ceca Mikulaskova. Ottimo quarto posto infine per la talentuosa Chiara Teocchi.

A  Solbiate Olona  le ricordiamo ancora  scatenate sulla mitica Scaletta



CLASSIFICA DONNE UNDER 23 – JUNIOR:
1. STULTIENS, Sabrina (NETHERLANDS) in 31h, 57‘
2. MIKULASKOVA, Martina (CZECHREPUBLIC) st
3. ARZUFFI, Alice Maria (ITALY) a 24”
4. TEOCCHI, Chiara (ITALY) a 41”

Una giornata perfetta

Proprio nel momento in cui tutto sembra andare per il verso sbagliato, dove anche i fattori che non dipendono dalla propria volontà si manifestano sotto forma di ostacoli difficili da superare o a volte anche solo da immaginare, ilG.S.Solbiatesetrova quella che si può definire una giornata perfetta. Una dimostrazione di cosa sia possibile realizzare con tanta buona volontà e pochi mezzi, di quanto sia utile provare a fare gioco di squadra e non da ultimo quanto sia importante la conservazione di alcuni luoghi storici.




Tutto questo si è combinato a perfezione ne La numero Zero, in una tiepida giornata di inizio novembre sul fondovalle di Solbiate Olona, nella zona compresa tra il Cotonificio Ponti, il suggestivo Prato del Ciclocross e il tratto della Pista ciclopedonale ufficialmente riaperto al pubblico dopo i cantieri di Autostrada Pedemontana. Proprio questa occasione ha offerto lo spunto al Presidente Andrea Rigolin e alla sua validissima squadra per organizzare un semplice appuntam…

La Numero Zero

La Passione per il Ciclismo, l’Amore verso la Valle Olona, l’Amicizia che ci lega, ma anche un sano spirito agonistico, hanno dato vita a questa Nuova Avventura!


GARA DI MTB APERTA A TESSERATI E NON DI ETA' SUPERIORE A 14 ANNI
TRACCIATO  di 7 Km DA RIPETERE 3 VOLTE


Sarà cancellata per sempre la Storia del Ciclocross ?

Per due cose Solbiate Olona è conosciuta nel mondo. La prima, legata ormai alla storia del secolo scorso, è il Cotonificio Ponti, vero e proprio pilastro dell'economia locale e fulcro della vita sociale. La seconda è il Ciclocross della Befana, organizzato dal G.S. Solbiatese,  l'appuntamento del 6 gennaio grazie al quale sportivi di buona parte dell'Europa ancora ricordano con sorprendente piacere quelle giornate fredde e umide, spesso fangose trascorse lungo le vie del paese e lo storico Prato del Cotonificio.



Diventato proprietà comunale una decina di anni fa, proprio nell'intento di salvaguardare l'importanza del luogo, lo scorso gennaio questo tesoro locale per la prima volta dopo anni non ha potuto essere teatro di questo spettacolo sempre apprezzato. Senza entrare nel merito delle ragioni alla base di tutto ciò, ora  il rischio è che l'edizione 2013 del Ciclocross di Solbiate resti agli annali come l'ultima in assoluto, come racconta il nuovo TG solb…

il G.S. Solbiatese tra le Nuvole

"Non sanno mai dove andare ma ci vanno, come fa il mare quando senza alcun rimpianto, senza fine, accarezza inutilmente una terra ostile e maliziosa, una terra gelosa del suo nido e della sua memoria!
Non sanno mai dove andare ma ci vanno, come fa il sole quando senza alcun orgoglio riscalda inutilmente una terra ingenerosa e avara, una terra perdutamente innamorata di sé stessa! Fra quelle nuvole che sembrano panna, ciclisti sconosciuti svolazzano sulle loro macchine volanti, in un’armonia d’altri tempi che sembra aria ma non lo è! Fra quelle nuvole che sanno di gelato  e di zucchero filato, ciclisti senza volto ridisegnano il futuro, in un azzurro che fa male agli occhi, lanciati verso un orizzonte che probabilmente non avrà mai fine, ma loro vanno…non sanno dove, ma ci vanno!"  ( da Cyclemagazine )

Ciclisti fra le nuvole- opera di Roberto Sironi - acrilico su tela

www.unartistainbicicletta.com www.robertosironi.com http://www.cyclemagazine.it/cycle/category/blogos…

Busto - Scopello, 19^ edizione

Busto- Scopello: non un semplice gemellaggio bensì un percorso, confinato tra le province di Varese, Milano, Novara e Vercelli, dedicato al CICLISMO AMATORIALE: Con riferimento a due impegni , ossia: l'aspetto sociale e come forma aggregante e consapevole correttezza a favore di uno sport tanto popolare, che mai come in questo periodo necessita di essere rilanciato in nome di una giusta ragione sportiva. Questa manifestazione sportiva ha visto crescere di anno in anno, da quel trascorso famoso 29 Settembre 1996,  interesse e consensi di appassionati e simpatizzanti che apprezzano vivere una giornata particolare all'insegna dello sport, nel suggestivo contesto territoriale della Val Sesia. Visti anche i pareri favorevoli espressi dalle autorità religiose e civili presenti ad ogni edizione, sia alla partenza da Piazzale Don Marco Brivio in quel di Busto A., che all'arrivo a Scopello, e non da meno, figure storiche appartenenti al ciclismo professionistico, comeFrancesco Mose…

Andate a Scuola in bicicletta

Ricomincia la scuola... con i vostri bambini,

fate una scelta educativa e intelligente,

già prima del suono della campanella! (Cycle1)



SEI UN BIMBO? Chiedi ai tuoi genitori di portarti a scuola in bicicletta  e chiedigli di organizzarsi
SEI UN GENITORE CICLISTA?
Contatta gli altri genitori della tua scuola, decidete un orario, un luogo di partenza e un percorso comuni, poi trovatevi insieme in bici con i vostri bimbi per andare a scuola pedalando

PERCHÉ ANDARE A SCUOLA IN BICICLETTA? Per mille ottimi motivi: per consentire ai nostri bimbi di riappropriarsi, in sicurezza, di uno spazio comune – la strada – normalmente invaso dal traffico motorizzato; per evitare quegli orribili assembramenti di auto in doppia e terza fila che si formano davanti ad ogni scuola all’orario di entrata o uscita; per sensibilizzare sul tema della sicurezza stradale; perché una bicicletta può essere il primo passo verso l’indipendenza di un figlio… O, molto più semplicemente, per regalare ai nostri figli una piccola…

Ciclismo Amore e Fantasia solbiatese

Ecco dal libro di Natale Cogliati "Ciclismo, amore e fantasia" (La Varesina Grafica) alcune pagine sulla Storia del Ciclismo Solbiatese






Festa GS Solbiatese 2014

Ecco alcune foto con i volti dei volontari che hanno organizzato la bellissima Festa del GS Solbiatese