martedì 21 ottobre 2014

Sarà cancellata per sempre la Storia del Ciclocross ?

Per due cose Solbiate Olona è conosciuta nel mondo. La prima, legata ormai alla storia del secolo scorso, è il Cotonificio Ponti, vero e proprio pilastro dell'economia locale e fulcro della vita sociale. La seconda è il Ciclocross della Befana, organizzato dal G.S. Solbiatese,  l'appuntamento del 6 gennaio grazie al quale sportivi di buona parte dell'Europa ancora ricordano con sorprendente piacere quelle giornate fredde e umide, spesso fangose trascorse lungo le vie del paese e lo storico Prato del Cotonificio.


 

Diventato proprietà comunale una decina di anni fa, proprio nell'intento di salvaguardare l'importanza del luogo, lo scorso gennaio questo tesoro locale per la prima volta dopo anni non ha potuto essere teatro di questo spettacolo sempre apprezzato. Senza entrare nel merito delle ragioni alla base di tutto ciò, ora  il rischio è che l'edizione 2013 del Ciclocross di Solbiate resti agli annali come l'ultima in assoluto, come racconta il nuovo TG solbiatese SolWebTV: http://solwebtv.blogspot.it/ )

video

A mettere definitivamente una pietra sopra questo patrimonio è un progetto del quale finora non si è mai parlato  in un contesto pubblico, ma contenuto in una Delibera di Giunta Comunale che lascia pochi dubbi. L'atto GC/110/2014 del Registro delle deliberazioni, liberamente consultabile in Municipio da chiunque volesse appurare di persona la situazione, parla infatti di Progetto preliminare lavori di adeguamento sfioratori comunali. Approvazione preliminare all'indizione della conferenza servizi. Fermo restando l'utilità dell'intervento prospettato, volto a migliorare la gestione delle acque reflue del paese, quello che non viene precisato sono le modalità di realizzazione, dalle quali scaturisce una condanna a morte definitiva per il Ciclocross.

Usando termini comprensibili a tutti, in pratica si tratta di realizzare delle vasche di laminazione per controllare gli effetti delle piene dell'Olona e i relativi scarichi in arrivo dal centro abitato. Il luogo scelto per la realizzazione delle due vasche è proprio il Prato del Cotonificio, vale a dire la storia di Solbiate Olona. La cruda certezza arriva dall'esame degli elaborati grafici, anch'essi visibili in Comune su richiesta.

Una prospettiva che non può fare a meno di suscitare nei tanti abitanti del paese legati alle proprie origini e tradizioni un misto di rabbia, sconforto e incredulità. Se il progetto, con un costo previsto di circa 1.200.000€, andrà avanti così, senza nessuna modifica, il Ciclocross potrà definitivamente affiancare il Cotonificio nella storia, scordandosi  un futuro.

Con buon a pace di chi per anni attraverso il G.S.Solbiatese ha profuso un impegno encomiabile per prodigarsi nell'offrire tutti gli anni uno spettacolo all'altezza del blasone e di chi oggi sta provando con tanto coraggio a ripartire, ma vede stroncata sul nascere ogni buona intenzione.





Nessun commento:

Posta un commento

LA NUMERO UNO - DARK ROAD 2017

Ritorna la Mitica, unica e inimitabile: " LA NUMERO UNO - DARK ROAD ", t argata @G.S.Solbiatese Il percorso della più am...