Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2016

il ciclocross è ancora più bello

"La bicicletta regala emozioni, è la compagna di giochi e di vita di quasi tutti i bambini: è il primo passo verso l’indipendenza. Scoprire il ciclismo è un passo successivo davvero emozionante, farlo con il ciclocross è ancora più bello, perché nella sua umiltà, il ciclocross rimane una disciplina genuina, la più genuina..." Lorenzo Franzetti
http://www.bottegadelromeo.com/romeo/2016/11/accanto-al-boycross-il-ciclismo-giovanile-che-ci-piace/



Foto di gruppo per quasi tutti i vincitori delle varie categorie del BOY CROSS 2016, dispiace che alcuni protagonisti sono mancati a causa di impegni vari, da sx a dx Mattia Bisicchia G1M, Cristian Colombo G2M,l'assessore della Citta'di Angera Antonio Campagnolo, Daniel Iorio G3M, Eugenio Costalla G6M, Saphira Cocciolo G2F, il Sindaco di Angera Alessandro Paladini Molgora, Milo Marcolli G5M, Nicholas Travella G4M, Rinaldo Ponti del comitato organizzatore BOY CROSS, Chiara De Galeazzi G6F e Giovanna Rogora G3F

Il Ciclocross è una festa per bambini

"Il ciclocross, sport umile che ha radici antiche. Scuola di vita, ma anche palestra per imparare i segreti della bicicletta...L’idea di un grande appassionato come Rinaldo Ponti ci ha convinto: il ciclocross può essere una festa divertente ed educativa anche per i più piccoli. Il Boycross è un circuito di gare riservato ai Giovanissimi: sì, c’è anche una classifica, ma conta la voglia di vivere un’esperienza di ciclismo, assolutamente genuina...Oggi il Boycross della provincia di Varese coinvolge numerose società: è una bella realtà giovanile, che impegna tanti volontari e genitori. Meritano un applauso, al di là di ogni risultato". Lorenzo Franzetti (La Bottega del Romeo)


Tele Alto Milanese 1976

Video e giornali d'epoca, fotografie, documenti, oggetti e apparecchiature televisive per raccontare, insieme ai protagonisti di allora, l'avventura delle prime televisioni private.
Per la prima volta, una mostra che documenta la nascita delle due televisioni private, nate l'una a Busto Arsizio e l'altra a Legnano, che hanno fatto la storia dell'emittenza privata italiana: TeleAltoMilanese e Antenna3 Lombardia.
Il progetto, voluto e promosso dall'Associazione Amici di Renzo Villa e che ha ricevuto il patrocinio del Consiglio regionale della Lombardia e della Città di Busto Arisizio, si propone di recuperare la storia e di rivalutarla, anche attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti di quella straordinaria avventura.

...e anche il GS Solbiatese passò da quegli storici studi televisivi



Negli spazi di Bottega Artigiana verrà ricostruito un micro studio televisivo e gli artisti ospiti incontreranno il pubblico in cinque appuntamenti. Ogni pomeriggio della s…